opera MateriaOscura_rx illustrazione_Onde_gravitazionali_4_slider_rx LHC_rx dampe_rx

OPERA al LNGS

MATERIA OSCURA: Possibili tracce nella radiazione elettromagnetica extragalattica

 Osservate le onde gravitazionali a 100 anni dalla previsione di EINSTEIN

AL VIA LA NUOVA STAGIONE DI FISICA DI LHC

A caccia di materia oscura nei raggi cosmici

it

LHC: TOTEM potrebbe aver trovato le prime prove dell'esistenza dell'Odderone

totem 2018I ricercatori dell’esperimento TOTEM, che vede un'importante partecipazione dell'INFN, condotto al Large Hadron Collider (LHC) del CERN, hanno trovato nei loro dati evidenza della possibile esistenza di una particella, che era stata ipotizzata negli anni ’70 del secolo scorso e allora chiamata Odderone. “Lo scambio di tale particella tra protoni – spiega Nicola Turini, della sezione INFN di Pisa e dell’Università di Siena, vice-responsabile della collaborazione TOTEM – è uno dei possibili modi, mai osservato finora, in cui i protoni interagiscono senza rompersi, e questa nostra nuova misura potrebbe effettivamente rappresentarne la prima prova sperimentale”.

Leggi tutto...

COMPUTING: partono i nuovi progetti su CLOUD E BIG DATA

locandina kick offSi è recentemente svolto a Bologna il kick-off meeting congiunto che ha segnato l'avvio dei due progetti, finanziati dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020, su calcolo distribuito e big data, eXtreme Data Cloud e DEEP-Hybrid DataCloud, che vedono entrambi un'importante partecipazione dell'INFN.

Questi due progetti, insieme al progetto europeo EOSC-hub, costituiscono la prosecuzione e l’estensione del progetto INDIGO-DataCloud che si è concluso il 30 settembre 2017.

Durante il kick-off meeting sono anche state discusse le possibili relazioni tra i tre progetti, nell’ottica di realizzare tutte le possibili sinergie e fornire servizi utili ed efficaci per la costruzione della European Open Science Cloud (EOSC), un’infrastruttura fortemente voluta dalla Commissione Europea per la condivisione di dati e servizi al servizio della scienza.

Leggi tutto...

CMS Physics Object School@Bari

 

CMS Physics Object School will be held from 4th to 8th September 2017 in Bari. It is a school designed to help CMS physicists to handle reconstructed physics objects and detector performance quantities, and thereby to participate in significant ways in any physics analysis.

It consists of two days of short exercises about detector performance quantities for local reconstruction and two/three days of long exercises about physics objects analysis including details about the global reconstruction, identification and further processing of them for the best signal to background discrimination tunings. 

Leggi tutto...

Studiare i raggi cosmici per capire la materia oscura: DAMPE pubblica i primi risultati

Dampe Nature

 

L'esperimento spaziale DAMPE misura l'energia degli elettroni cosmici

Il 29 novembre 2017 è stato pubblicato su Nature un importante risultato conseguito dall'esperimento spaziale DAMPE, a cui partecipano ricercatori della Sezione di Bari dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare insieme a colleghi del Dipartimento di Fisica "M. Merlin" dell'Università di Bari.

Leggi tutto...

Notte Europea dei Ricercatori

 

 

Il 29 settembre appuntamento con la Notte Europea dei Ricercatori, l’evento dedicato alla ricerca scientifica più importante d’Europa.

L’evento a Bari è organizzato dalla locale sezione dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare in collaborazione con il Dipartimento Interateneo di Fisica, il Dipartimento di Matematica ed il Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, il Piano Nazionale delle Lauree Scientifiche (Fisica, Scienze dei Materiali e Matematica), l’Istituto Nazionale di Alta Matematica "F. Severi" e l’associazione Alumni Mathematica APS. L’evento ha inoltre il patrocinio dell’ARTI Puglia.

Leggi tutto...

Sottocategorie

I verbali sono visualizzabili unicamente dagli utenti registrati.